ACQUA

 

Acqua sorgiva, acqua di fiume

acqua che sgorghi da lontane alture,

tu che attraversi le rocce profonde

modificandole con le tue onde,

entra in me  col tuo scorrere lento

porta in fine il compimento

di ricordare al mio cuore muto

che il dono che porto non perduto.

Acqua di fonte  che mai ti arresti

insegnami a lasciare gli umani pretesti

che possa comprendere, o sol ricordare

quale  via  sia meglio  imboccare.

Che io proceda leggera e sinuosa

come  candido velo da sposa

per evitare tutti quei sassi  che le paure rendono massi.

Fa che superi tutti gli ostacoli

rendimi il dono degli oracoli

rendimi saggia

rendimi viva

Semplice e vera come acqua sorgiva.

 

                                           PETRICIG TIZIANA